Aggiorna-mente

Apr 11

“Una cultura del sospetto nei confronti delle capacità femminili che ferisce profondamente ancora le giovani donne di oggi, che sono comunque incerte e insicure di sé stesse, e alimenta il bullismo degli uomini che al contrario sono spesso più sicuri di sé stessi di quanto non dovrebbero essere. In questo senso le quote rosa sono sbagliate. Sono (forse) uno strumento necessario nella condizioni che ho descritto, ma rimangono pur sempre e solo un meccanismo di “garanzia” di un soggetto da proteggere.
Il gesto vero è invece quello di sfondare il tetto di cemento” — Lucia Annunziata - Huffington Post - 11/04/2014 http://www.huffingtonpost.it/lucia-annunziata/quote-rosa-europee_b_5131029.html?1397207270&utm_hp_ref=italy

Apr 06

Birth #seahorse #cavalluccio #mare #love

Birth #seahorse #cavalluccio #mare #love

Apr 05

mirkolalli:

A Return to Simplicity, Empathy and Imperfection in Communication: Human to Human #H2Hhttp://mkl.it/1lg7uuU

mirkolalli:

A Return to Simplicity, Empathy and Imperfection in Communication: Human to Human #H2H
http://mkl.it/1lg7uuU

Mar 20

“Pier Silvio Berlusconi rivendica con orgoglio a Mediaset la coproduzione della “Grande bellezza”: «È un indiscutibile merito del nostro gruppo avere trasformato l’Italia, in trent’anni di duro lavoro, in un continuo bagordo di narcisi nullafacenti e di rifattone depresse che fanno il trenino con un drink in mano. Certo, siccome non tutte le ciambelle riescono col buco, il film di Sorrentino è un capolavoro. Almeno così mi dicono. Cercheremo di capire dove abbiamo sbagliato per non rifare mai più lo stesso errore».
Michele Serra” — Satira preventiva - Serra- Mediaset promette: mai più capolavori
http://espresso.repubblica.it/opinioni/satira-preventiva/2014/03/12/news/mediaset-promette-mai-piu-capolavori-1.156866

Mar 17

“Mi sembra di essere nato storto. Non capisco più se non trovo quello che voglio o se rendo le mie voglie talmente elaborate da rendermi impossibile soddisfarle. Insomma, una specie di alibi del cazzo.” — Charles Bukowski. (via mieroaffezionatamisonoinnamorata)

(via francescoesposito1995)

Se i tuoi “se” diventassero “si”.

francescoesposito1995:

- E ho fatto finta di cercare ancora una volta una persona viva tra le macerie di un palazzo che non è mai crollato.


E non immagini la pena di trovare il tuo cuore-aquilone impigliato tra i rami di un albero spoglio che spera ancora in un soffio di vento.

Io non sono la stella cadente che si ferma a guardarti precipitare nel vuoto, ma continuo a pensarti come una conchiglia ancora chiusa.

Inviolata dai capricci del mare.

Mar 11

http://m.repubblica.it/mobile/r/multimedia/vignette/la_vignetta_di_ellekappa/80704656

http://m.repubblica.it/mobile/r/multimedia/vignette/la_vignetta_di_ellekappa/80704656

Mar 09

Marc Chagall - Der Blaue Zirkus (olio su tela, 1950/52)

“Mia soltanto è la patria della mia anima.
Vi posso entrare senza passaporto e mi sento a casa; essa vede la mia tristezza e la mia solitudine ma non vi sono case: furono distrutte durante la mia infanzia, i loro inquilini volano ora nell’aria in cerca di una casa, vivono nella mia anima.
Ci fu un tempo in cui avevo due teste, vi fu un tempo in cui questi volti erano bagnati dalla rugiada dell’amore e disciolti come profumo di rosa.
Ora mi sembra che anche quando indietreggio avanzo verso un’ampia porta, oltre la porta ci sono ampie distese di pareti, rombi di tuoni smorzati e lampi spezzati riposano.
Mia soltanto è la patria della mia anima”.

Marc Chagall (7 luglio 1887 – 28 marzo 1985)

Marc Chagall - Der Blaue Zirkus (olio su tela, 1950/52)

“Mia soltanto è la patria della mia anima.
Vi posso entrare senza passaporto e mi sento a casa; essa vede la mia tristezza e la mia solitudine ma non vi sono case: furono distrutte durante la mia infanzia, i loro inquilini volano ora nell’aria in cerca di una casa, vivono nella mia anima.
Ci fu un tempo in cui avevo due teste, vi fu un tempo in cui questi volti erano bagnati dalla rugiada dell’amore e disciolti come profumo di rosa.
Ora mi sembra che anche quando indietreggio avanzo verso un’ampia porta, oltre la porta ci sono ampie distese di pareti, rombi di tuoni smorzati e lampi spezzati riposano.
Mia soltanto è la patria della mia anima”.

Marc Chagall (7 luglio 1887 – 28 marzo 1985)

Feb 24

Ceres adv

Ceres adv

Feb 16

What’s happening in Venezuela

http://www.caracol.com.co/playermini.aspx?id=2083005

Feb 13

Quella foto per Freak

Feb 06

[video]

Gen 21

“pompare troppa acqua dal basso all’alto senza che gli affluenti ne conducano, come sta accadendo in Italia dove il bacino della ricchezza collettiva si prosciuga, produce la siccità della democrazia e travolge coloro che credevano di potersi dissetare all’infinito.” — Zucconi - la repubblica http://zucconi.blogautore.repubblica.it/2014/01/19/lacqua-scorre-verso-lalto/

Dic 19

devo anche sentirti accusare me di avere paura e di fregarmene del disastro del paese se non spacco tutto assieme a te, ma quello che non hai ancora capito è che il disastro del paese per me sei tu. Tu che te ne freghi finché hai la pancia piena e poi urli e ti arrabbi quando ce l’hai vuota, e né in una situazione né nell’altra provi a usare il cervello, a informarti, a cambiare le cose con gli strumenti democratici che hai

” —

Caro italiano medio, parliamoci un attimo: http://tagli.me/2013/12/09/sciopero-del-9-dicembre-lettera-paerta-italiano-medio/

Nov 18

Identificare la narrativa con il libro è un anacronismo: immergersi in una storia prende i connotati del tempo in cui questa nasce, non del supporto su cui finisce.

” —

mafe su vanity fair http://blog.vanityfair.it/2011/12/la-voce-della-scrittura-digitale/